banner6.jpgbanner4.jpgbanner1.jpgbanner5.jpgbanner2.jpgbanner3.jpg

La Bacheca

bacheca-ttr

Racconti, esperienze ed emozioni legate alle gare e al mondo del trail in generale, ma anche piccole recensioni su libri, materiali per la corsa...e qualche chiacchiera in libertà

Kilian: Correre o morire


Correre o morire

CORRERE O MORIRE

di Kilian Jornet
I Licheni 2.0
pubblicato in Italia nel 2012

Kilian Jornet in questi ultimi anni ha scandito i tempi del trail running.
Possiamo considerarlo il primo vero professionista (anche se non dobbiamo pensare a guadagni paragonabili a quelli che circolano in altri contesti sportivi), vincitore di tutte le più importanti gare al mondo di vertical, skyrace e ultra trails, nonché corridore in grado di battere record di velocità su vari percorsi in giro per il mondo (dal GR20 in Corsica, alla salita e discesa dal Kilimanjaro, al giro del Tahoe Rim Trail, all'attraversata dei Pirenei).
All'attività di runner affianca poi nel periodo invernale quella di scialpinista riportando anche in questa disciplina i medesimi ineguagliabili risultati.
Non potevamo quindi mancare la lettura del suo primo libro intitolato "Correre o morire".
Il libro inizia con un'immagine molto bella di Kilian bambino che alla maestra risponde: "io da grande voglio essere contatore di laghi".

Leggi tutto...

Winter Marzola: dai Bindesi alla Cima Marzola


In cima: vista su TrentoBreve uscita sulla neve.
Poco prima dell'ampio parcheggio posto all'inizio dell'irta salita che conduce al rifugio P. Prati ai "Bindesi" in corrispondenza di una curva destrorsa diparte il sentiero n. 441 (circa 570 m.).
Lo si percorre interamente sino a giungere nei pressi del rifugio Maranza (1072 m.). Di qui si prosegue dapprima su strada forestale e poi nuovamente su sentiero passando accanto al bivacco R. Bailoni (1650 m.) nei pressi della cima che si raggiunge facilmente dopo un ultimo strappo (1736 m.).
Unica raccomandazione: sono utili scarpe chiodate o dei ramponcini per eventuali tratti ghiacciati (utili per noi nel primo tratto di sentiero mentre dopo il rifugio Maranza si è saliti comodamente su neve battuta dalle ciaspole).

Andata e ritorno: km 11,41
Dislivello: 1160 m.

Leggi tutto...

Si comincia con lo scialpinismo

Oggi abbiamo iniziato con lo skialp: in cima al Palon tantissimi scialpinisti tra i quali molti runner.
E' bello ritrovarsi anche sulle piste da sci!!!

 

Tre cime del Bondone e piana delle Viote 

 

A spasso per l'Argentario


E chi lo avrebbe mPC010037ai detto? Eravamo in quattordici oggi al Loch, sopra Montevaccino, a sfidare il freddo (ma neanche poi tanto)  per fare una sgambata lungo le forestali ed i sentieri che attraversano l'Argentario.

Partiamo sotto qualche fiocco di neve per raggiungere il lago di Santa Colomba: il passo è buono. Non ci sono salite di rilievo per cui abbiamo il tempo ed il fiato per conoscerci e scambiare quattro chiacchiere: c'è chi è arrivato da Verona, chi da Bolzano, qualcuno da Rovereto ed altri dalla Val di Non oltre che da Trento e sobborghi: una bella combriccola!!!

Leggi tutto...

Due nuovi trail in zona Trento

Approfittando di un paio di giornate di tempo buono abbiamo percorso due nuovi itinerari che vi vogliamo proporre:

 

  • La Paganella da Zambana: un trail decisamente impegnScorci di Brentaativo ma altrettanto gratificante al quale la definizione di "medio" va stretta. Il dislivello è da verticale, o sarebbe meglio dire doppio verticale, visto che il punto di partenza del nostro giro è separato da oltre 1.900 metri di sentieri e forestali fino in cima ad una delle montagne simbolo della città di Trento. Lo sviluppo non è da sottovalutare visto che anche i tratti in discesa tengono i quadricipiti sempre al lavoro. Panorami fantastici e scorci incantevoli vi faranno ben presto dimenticare antenne ed impianti di risalita!

 

  • Giro del Calisio: vi abbiamoLe forestali del Calisio già portato su questa montagna, fino in cima lungo il percorso più diretto e probabilmente più faticoso (Direttissima Calisio). Questa volta vogliamo proporre un itinerario adatto anche ai principianti che desiderano approcciare la disciplina del trail running affrontando un itinerario sicuro e ben segnalato con partenza da Montevaccino lungo tutti i versanti di questa montagna che si può definire a tutti gli effetti una palestra per corridori e ciclisti.

 

Buone corse!

©2018 Trentino Trail Running | Template a4joomla